Autori

A
Carlo Martini

Arezzo, 1978. Appassionato di scienze cognitive e di arte.
Si è diplomato al Liceo Scientifico Francesco Redi di Arezzo nel 1997
Si è laureato in Farmacia presso l’Università degli Studi di Perugia
nel 2006 con una tesi sperimentale in chimica farmaceutica
Lavora in una farmacia di Arezzo occupandosi al suo interno anche di medicina integrata

Danilo Petri

Fiesole 1956. Giocoso erudito, intellettuale del sottosuolo, filosofo
per diletto.

Federico Mugnai

Arezzo, 1987. Si è diplomato al Liceo
scientifico Francesco Redi di Arezzo.
Cultore di letteratura ottocentesca, russa in particolare. Studioso di
storia della prima metà del ‘900 con un’attenzione meticolosa alla
storia dei totalitarismi, soprattutto fascismo e nazismo.

Cecilia Marchi

Arezzo, 1992. Diplomata al Liceo Classico Petrarca di
Arezzo, laurea triennale e magistrale in Ingegneria Informatica al
Politecnico di Milano. Si occupa di data science e linguaggio e di
sviluppo software per l’apprendimento, la didattica inclusiva e la
riabilitazione per DSA e BES.

Sandro Farinelli

Arezzo, 1979.
Laureato con lode in Conservazione dei Beni Culturali. Storico e
critico d’arte. Di professione Guida turistica.
Riguardo all'attività professionale:
Spot Gennaio 2021.
@guidaperviaggiatori

Anna Seggi

Nata ad Arezzo. Diplomata in pianoforte e canto, concertista, pianista, cantante, direttore di coro. Ha approfondito lo studio del canto con R. Ongaro, A. Brown, T. Paoletti e con la Scuola di Metodo funzionale di S. Giustina-Belluno. Ha inciso un CD sul Vespro della Madonna di Banchieri e partecipato a varie formazioni madrigalistiche, fra cui quello interno al Gruppo Polifonico F. Coradini di Arezzo. Ha collaborato alla stesura del libro “Il respiro è già canto”, a cura di D. Tabbia e dal 2007. Si occupa di vocalità all'interno dell'omonimo corso per direttori di coro che si tiene a Torino.

Marta Pizzolante

Tricase (Le), 1997. Laureata in Psicologia presso l’Università degli studi di Milano-Bicocca. Specializzanda in Neuroscienze Cognitive, conduce la sua ricerca in ambito neuroestetico, studiando il rapporto tra arte, scienza e nuove tecnologie. Scrive per alcune testate giornalistiche di settore come ARTRIBUNE e ArtsLife.

Alice Chirico

Novara, 1989. Alice Chirico, Ph.D., è Assegnista di ricerca in Psicologia Generale presso la Facoltà di lettere e Filosofia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è anche condirettore dell'Experience Lab, ed è advanced researcher presso l'Istituto Auxologico Italiano di Milano, laboratorio di Tecnologia applicato alla Neuropsicologia (ATN-P Lab). È docente del corso di Psicotecnologie per il benessere dal 2019 presso la medesima università.

Nel 2016, è stata premiata come Honoree per la “Best Student Experience” ai Proto Wards di Los Angeles (USA) con un progetto dal titolo “Body-Swapping: creating the illusion of the embodiment using Virtual Reality”. Nel 2019 ha vinto il premio internazionale "Prize for Mental Health Applications and Ideas" rilasciato dalla European Alliance of Innovation.

La sua ricerca riguarda soprattutto lo studio delle esperienze complesse (e.g., the sublime, awe, flow experience, group creativity) elicitate dall’arte (soprattutto dalla musica) e tramite la Realtà Virtuale (RV). Ha pubblicato articoli su riviste internazionali indicizzate.

Michele Punturo

Arezzo 1965.
Si è diplomato al Liceo Scientifico Francesco Redi di Arezzo, laureato in Fisica nel 1990 presso l’Università di Perugia e ha un dottorato di ricerca in Fisica.
Attualmente è dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e coordinatore delle attività astro-particellari (Gr2) della sezione INFN di Perugia.
Autore di più di 330 pubblicazioni scientifiche internazionali attualmente è anche docente della scuola di dottorato di ricerca in Fisica presso l’Università degli Studi di Perugia.
Membro della collaborazione scientifica LIGO-Virgo dal 1994, ha contribuito allo sviluppo del rivelatore interferometrico di onde gravitazionali Virgo in ruoli di primo piano, come detector coordinator e responsabile del computing per l’analisi dati.
Ha partecipato alla prima rivelazione delle onde gravitazionali nella collaborazione LIGO-Virgo, scoperta premiata con il Premio Breakthrough nel 2016 e con il Nobel in Fisica nel 2017.
Punturo è stato vincitore di molti grant europei per progetti di ricerca: coordinatore Internazionale del progetto "GraWIToN", un "Initial Training Network" (ITN) volto alla formazione di PhD in Europa nell'ambiente della ricerca in onde gravitazionali; coordinatore Internazionale del progetto FP7-IRSES "ELiTES", che ha sostenuto lo scambio di ricercatori tra Europa e Giappone, focalizzato sulle tecnologie per i rivelatori di onde gravitazionali.
Guida a livello globale le attività indirizzate allo sviluppo di futuri osservatori di onde gravitazionali.
Nel 2007 ha proposto e poi coordinato (dal 2008 al 2011) il disegno concettuale dell’osservatorio di terza generazione di onde gravitazionali Einstein Telescope (ET), finanziato dalla Commissione Europea, e adesso diventato un articolato progetto a livello mondiale.
Nel 2020 ha coordinato il team di cinque nazioni e 41 enti di ricerca che ha proposto con successo ET per la nuova lista di infrastrutture di ricerca di livello europeo (roadmap ESFRI).

Paolo Gubinelli

Matelica, 1945. Vive e lavora a Firenze. Si diploma presso l’Istituto d’arte di Macerata, sezione pittura, continua gli studi a Milano, Roma e Firenze. Conosce e stabilisce un’intesa di idee con gli artisti e architetti: Giovanni Michelucci, Bruno Munari, Ugo La Pietra, Agostino Bonalumi, Alberto Burri, Enrico Castellani, Piero Dorazio, Emilio Isgrò, Umberto Peschi, Edgardo Mannucci, Mario Nigro, Emilio Scanavino, Sol Lewitt, Giuseppe Uncini, Zoren.

Nel 2011 ospitato alla 54 Biennale di Venezia Padiglione Italia presso L’Arsenale stringe un sodalizio artistico con Tonino Guerra.

Sono stati pubblicati cataloghi e riviste specializzate, con testi di noti critici, tra cui: Giulio Carlo Argan, Antonio Paolucci, Claudio Strinati, Toni Toniato, Tommaso Trini, Marcello Venturoli, Stefano Verdino, Cesare Vivaldi.

Nella sua attività artistica è andato molto presto maturando un vivo interesse per la “carta”. In una prima fase opera su cartoncino bianco, con una particolare ricettività alla luce.

In un secondo momento, sostituisce al cartoncino la carta trasparente. I fogli vengono disposti nell’ambiente in progressione ritmico-dinamica.

Nella più recente esperienza artistica, il segno geometrico viene abbandonato per una espressione più libera che traduce il libero imprevedibile moto della coscienza, in una interpretazione tutta lirico musicale.

Ha eseguito opere su carta, libri d’artista, su tela, ceramica, plexiglass, vetro con segni incisi e in rilievo in uno spazio lirico-poetico.

Fausto Barbagli

Siena, 1968. Dal 2013 è Presidente dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS). Dal 2004 cura le
collezioni di ornitologia e l’archivio storico presso il Museo di Storia Naturale di Firenze alla sezione di Zoologia “La Specola”. Si occupa di Museologia, di Storia delle Scienze Naturali e di Zoologia con particolare riguardo all’ornitologia e ai temi di Sistematica e Tassonomia. In campo zoologico ha condotto ricerche di faunistica e tassonomia su vari gruppi con particolare riguardo per gli uccelli. È Coordinatore locale per la provincia di Arezzo dell’Atlante nazionale e regionale degli Uccelli nidificati e degli svernanti.

Ha redatto alcune voci del “Dizionario Biografico degli Italiani” su incarico dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana fondato da Giovanni Treccani. In totale è autore di circa 180 pubblicazioni scientifiche.

È Fellow della Linnean Society of London e Accademico Ordinario dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena.

Federico Batini

Arezzo, 1971. Si è diplomato nel 1990 al Liceo classico F. Petrarca di Arezzo. Si è laureato in Lettere presso l'Università di Firenze, in Scienze dell'Educazione presso l'Università di Siena e ha conseguito il dottorato di ricerca all'Università di Padova in Scienze dell'Educazione. È professore associato di Pedagogia sperimentale, Metodologia della ricerca educativa e Metodi e tecniche della valutazione scolastica presso il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università di Perugia. Autore di circa 350 pubblicazioni scientifiche. Tra le ultime pubblicazioni su questi temi citiamo: Ad alta voce. La lettura che fa bene a tutti (Giunti, 2021) e Tecniche di lettura ad alta voce (con S. Giusti, Franco Angeli, 2021). Dirige la rivista scientifica di fascia A LLL (Lifelong Lifewide Learning) e il Master in Orientamento Narrativo e Prevenzione della Dispersione scolastica.

Francesco Checcacci

Arezzo, 1971. Liceo classico Petrarca, laurea in Economia a Firenze e specializzazione alla Cass Business School di Londra.
Economista finanziario sia in campo bancario che aziendale. Quinto anno di Conservatorio.

Gianmario Marrelli

Fiesole, 1989. Dopo aver frequentato il
liceo scientifico, si laurea in fisica all'università di Firenze con
specializzazione in fisica della materia.
Dal 2017, mettendo insieme i suoi interessi ludici con la formazione
accademica, scrive articoli di scienza e cultura in ambito ludico
sulle testate di Tom's Hardware e The Game's Machine.
Dal 2018 insegna informatica alle superiori.
Nel 2019 apre il suo blog www.profmarrelli.it dedicato alla divulgazione
scientifica e culturale attraverso il gioco: grazie ad esso collabora
con il progetto Giocaruolando per portare i giochi di ruolo nelle
scuole.

Giorgio Frabetti

Ferrara 1976. Diploma liceale (liceo classico) e
laurea in giurisprudenza dal 2002. Studioso di storia, filosofia e
soprattutto diritto. Al web ha dedicato molti contributi di
divulgazione giuridica, di diritto del lavoro e costituzionale.
Impiegato in uno Studio di Consulenza del Lavoro

Luigi Pelliccia

Rocca Santo Stefano (RM), 1960. Professore Incaricato di Diritto del lavoro presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Siena. Insegnamento principale Diritto della Sicurezza Sociale. Avvocato giuslavorista del Foro di Siena. D.P.O. in ambito della tutela dei dati personali. Giornalista Pubblicista.

Marco Bartolucci

Arezzo, 1982. È laureato in psicologia presso l'Università di Firenze. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Neuroscienze alla Royal Holloway, University of London, con specializzazione in Neuropsicologia clinica. È ricercatore all'Università di Parma, si occupa di effetti della lettura. Autore di volumi e articoli di ricerca sul tema. Tra le ultime pubblicazioni segnaliamo: Batini, Bartolucci (2020), Reading aloud narrative material as a means for the student’s cognitive empowerment, In MIND, BRAIN, AND EDUCATION - ISSN:1751-2271Vol 14, n. II doi:10.1111/mbe.12241

Collaboratori

Anna Seggi

Nata ad Arezzo. Diplomata in pianoforte e canto, concertista, pianista, cantante, direttore di coro. Ha approfondito lo studio del canto con R. Ongaro, A. Brown, T. Paoletti e con la Scuola di Metodo funzionale di S. Giustina-Belluno. Ha inciso un CD sul Vespro della Madonna di Banchieri e partecipato a varie formazioni madrigalistiche, fra cui quello interno al Gruppo Polifonico F. Coradini di Arezzo. Ha collaborato alla stesura del libro “Il respiro è già canto”, a cura di D. Tabbia e dal 2007. Si occupa di vocalità all'interno dell'omonimo corso per direttori di coro che si tiene a Torino.

Enrico Paci

Nato a Città di Castello nel 1983. Diplomato alla Scuola Internazionale di Teatro di Roma è attore, regista, autore, speaker e docente. Collaboratore con varie compagnie e festival teatrali italiani. Fondatore nel 2016 della compagnia demenziale di teatro da strada shakespeariano de “GLI SCUOTILANCIA”. Con TA.NA.CE TRIO (costituito nel 2018 assieme alla pianista Daniela Rossi e alla soprano Alessandra Benedetti) sperimenta la forma del reading-concerto. Collabora dal 2008 con la compagnia MEDEM di Città di Castello.

Fausto Barbagli

Siena, 1968. Dal 2013 è Presidente dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS). Dal 2004 cura le
collezioni di ornitologia e l’archivio storico presso il Museo di Storia Naturale di Firenze alla sezione di Zoologia “La Specola”. Si occupa di Museologia, di Storia delle Scienze Naturali e di Zoologia con particolare riguardo all’ornitologia e ai temi di Sistematica e Tassonomia. In campo zoologico ha condotto ricerche di faunistica e tassonomia su vari gruppi con particolare riguardo per gli uccelli. È Coordinatore locale per la provincia di Arezzo dell’Atlante nazionale e regionale degli Uccelli nidificati e degli svernanti.

Ha redatto alcune voci del “Dizionario Biografico degli Italiani” su incarico dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana fondato da Giovanni Treccani. In totale è autore di circa 180 pubblicazioni scientifiche.

È Fellow della Linnean Society of London e Accademico Ordinario dell’Accademia dei Fisiocritici di Siena.

Francesco Corti

Arezzo, 1984. Studia Organo e Clavicembalo presso i conservatori di Perugia (W. van de Pol), Ginevra (A. Fedi) e Amsterdam (B. van Asperen).

Suona in alcune delle sale più famose al mondo, fra cui il Concertgebouw di Amsterdam, il Konzerthaus di Vienna, il Bozar di Bruxelles, il Mozarteum e la Haus für Mozart di Salisburgo, la Tonhalle di Zurigo, la salle Pleyel e la salle Gaveau di Parigi, ed è invitato regolarmente da Festival come il Festspiele e la Mozartwoche di Salisburgo, Il Bachfest di Lipsia, il Festival di Musica Antica di Utrecht e il Festival Radio France di Montpellier. La sua attività concertistica lo porta ad esibirsi in tutta Europa, negli Stati Uniti, in America Latina, Estremo Oriente e in Nuova Zelanda.

Insegna regolarmente in masterclasses in Europa, Asia e America. Dal 2016 è professore di clavicembalo e basso continuo alla Schola Cantorum Basilensis.

Francesco Faralli

Arezzo, 1976. È un videomaker diplomatosi nel 2002 all’Accademia Internazionale per le Arti e le Scienze dell’Immagine de L’Aquila.
Da allora lavora nel campo audiovisivo realizzando videoclip, documentari e cortometraggi che sono stati selezionati in molti festival, nazionali e internazionali.
Tra questi, ha vinto più di una volta il premio per gli spot del Corecom Toscana e a Raccorti Sociali, il Premio della Royal Photographic Society in Inghilterra al festival DEPICT! nel 2018, Best Music Video al Southampton International Film Festival del 2017, Best Music Video all’Apex Short Film Festival 2019, Premio Albero Manzi come miglior audiovisivo didattico nel 2009.

Gianlorenzo Casini

Arezzo, 1974. Si laurea a Pisa in ingegneria elettrotecnica nel 2000. Si dedica alla scrittura che coltiva con costanza da più di dieci anni. Con Davide Zedda Editore pubblica "Neuran" (2010). Con goWare ha già pubblicato la trilogia di fantascienza "Boundless", composta dai romanzi "Boundless" (2014), "Synthesis" (2015) e "Dark Gravity" (2017), "Genesis" (2012) finalista per la Toscana al concorso Rai "La Giara" nel 2012 e il poliziesco Per Vasari si muore, (2018) lavoro a quattro mani con la mamma Maria Laura Ghinassi. Pubblica anche "Oltre il visibile" e "Verso la libertà". Vince il premio Tagete nel 2010 con "Neuran" e nel 2015 con "Boundless".

Tarek Komin

E’ nato a Sansepolcro l’11 gennaio 1984. Si è laureato ad Arezzo in studi storici antrolpologici nel febbraio 2009. E’ autore di romanzi, raccolte di poesie e di racconti.
I suoi ultimi libri sono usciti per Bertoni Editore (“Hiroi Kata” 2017, “Il Primo Poeta nello Spazio” 2019), Augh! Edizioni (“Il Nido delle Tasche” 2017) e Watson Edizioni (“Emilio Seminci e i Giorni dell’Umanesimo” 2015).

Redazione