AutoreAlice Chirico

Novara, 1989. Alice Chirico, Ph.D., è Assegnista di ricerca in Psicologia Generale presso la Facoltà di lettere e Filosofia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è anche condirettore dell'Experience Lab, ed è advanced researcher presso l'Istituto Auxologico Italiano di Milano, laboratorio di Tecnologia applicato alla Neuropsicologia (ATN-P Lab). È docente del corso di Psicotecnologie per il benessere dal 2019 presso la medesima università. Nel 2016, è stata premiata come Honoree per la “Best Student Experience” ai Proto Wards di Los Angeles (USA) con un progetto dal titolo “Body-Swapping: creating the illusion of the embodiment using Virtual Reality”. Nel 2019 ha vinto il premio internazionale "Prize for Mental Health Applications and Ideas" rilasciato dalla European Alliance of Innovation. La sua ricerca riguarda soprattutto lo studio delle esperienze complesse (e.g., the sublime, awe, flow experience, group creativity) elicitate dall’arte (soprattutto dalla musica) e tramite la Realtà Virtuale (RV). Ha pubblicato articoli su riviste internazionali indicizzate.

Alice Chirico

Novara, 1989. Alice Chirico, Ph.D., è Assegnista di ricerca in Psicologia Generale presso la Facoltà di lettere e Filosofia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è anche condirettore dell'Experience Lab, ed è advanced researcher presso l'Istituto Auxologico Italiano di Milano, laboratorio di Tecnologia applicato alla Neuropsicologia (ATN-P Lab). È docente del corso di Psicotecnologie per il benessere dal 2019 presso la medesima università.

Nel 2016, è stata premiata come Honoree per la “Best Student Experience” ai Proto Wards di Los Angeles (USA) con un progetto dal titolo “Body-Swapping: creating the illusion of the embodiment using Virtual Reality”. Nel 2019 ha vinto il premio internazionale "Prize for Mental Health Applications and Ideas" rilasciato dalla European Alliance of Innovation.

La sua ricerca riguarda soprattutto lo studio delle esperienze complesse (e.g., the sublime, awe, flow experience, group creativity) elicitate dall’arte (soprattutto dalla musica) e tramite la Realtà Virtuale (RV). Ha pubblicato articoli su riviste internazionali indicizzate.